botti di vino
vino botti

Inzolia

Il vitigno Inzolia è uno dei vitigni più antichi della Sicilia, dove si sarebbe diffuso forse grazie ai Normanni. Dall'isola, poi, sarebbe arrivato anche in Sardegna e in altre regioni italiane; in Toscana col nome di Ansonica, avrebbe trovato il suo ambiente ideale sull'isola del Giglio e all'Elba.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

L'acino dell'uva Inzolia è medio-grande, pruinoso, dorato. Il suo alto contenuto di zucchero e la scarsa acidità fanno preferire una vendemmia anticipata per far sì che il vino mantenga una certa freschezza.
Esistono alcune varietà di questo vitigno a bacca nera ma quella più diffusa in Sicilia è sicuramente quella a bacca bianca. Qui dà origine a varie DOC, tra cui Alcamo, Monreale, Contessa Entellina e Menfi ma può essere vinificato anche in purezza dando origine al vino omonimo.

Il vino Inzolia è caratterizzato da un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli.
All'olfatto, si rivela intenso, con note di frutta fresca, mela verde e pesca gialla. Caratteristiche anche le note di acacia, zagara e ginestra e le note minerali. Anche al palato si presenta persistente e minerale, sapido, erbaceo e fresco.

Abbinamenti cibo consigliati

Ottimo con come aperitivo ma soprattutto in abbinamento con piatti di mare, dai primi a base di pesce e crostacei alle fritture, gli scampi e il pesce azzurro.