botti di vino
vino botti

Marsala

Il Marsala è un vino liquoroso a Denominazione di Origine Controllata prodotto in Sicilia, più precisamente nelle zone di Marsala e di Trapani, con esclusione dei comuni di Pantelleria, Favignana ed Alcamo. Le sue origini sono da attibuirsi al commerciante inglese John Woodhouse che nel 1773 approdò fortuitamente nel porto di Marsala dove, dopo aver gustato il vino locale, decise di portarne cinquanta barili in patria. Questo marsala, che all'epoca veniva invecchiato in botti di rovere e continuamente rabboccato con vino di nuova produzione, venne imbarcato con l'aggiunta di acquavite che ne garantiva la conservazione durante il lungo viaggio. Visto il grande successo riscosso in patria, il commerciante tornò presto in Sicilia per avviarne la produzione e la vendita.

Caratteristiche e note di degustazione

Il Marsala può presentarsi di colore oro, ambra o rubino a seconda dei metodi di vinificazione, dalle uve e dall'invecchiamento. Un'ulteriore classificazione ne distingue una variante secca, una semisecca e una dolce in base alla quantità di zuccheri contenuta in un litro. Il suo profumo avvolgente, intenso e persistente è caratteristico e complesso e rispecchia perfettamente il sapore amabile, vellutato, caldo, asciutto ed equilibrato che rimanda alle note di tabacco, legno e liquirizia.

Abbinamenti Marsala cibo

Il Marsala è un vino versatile e perfetto da pasto che si adatta ad abbinare egregiamente dessert e aperitivi. Deve essere servito in bicchieri a tulipano con lo stelo alto. La temperatura di servizio consigliata si aggira intorno ai 12-18 °C. Questo vino si abbina perfettamente con biscotti, frutta secca e piccola pasticceria. La versione Superiore o Superiore Riserva esalta i dolci cremosi, i formaggi erborinati, i prodotti da forno, molte pietanze a base di carne e di pesce; è considerato un ottimo vino da meditazione,