botti di vino
vino botti

Montepulciano d'Abruzzo

Il Montepulciano è un vitigno a bacca nera del Centro Italia, coltivato sopratutto in Umbria, Abruzzo, Marche e Puglia, noto sopratutto per il vino Montepulciano d'Abruzzo. L'introduzione del vitigno Montepulciano nelle zone sopra indicate è legata probabilmente ad un viaggiatore toscano, che lo importò nel XIXI secolo dalla Valle Peligna e a Pescara; già dalla metà del 1700 risalgono notizie della presenza della pianta in Abruzzo.
I vigneti che sono destinati alla produzione del celebre Montepulciano d'Abruzzo vengono da territori collinari o nell'altopiano, ad altitudine di 500 metri sul mare.
Il Montepulciano d'Abruzzo è quindi un vino ottenuto quasi esclusivamente con uva del vitigno omonimo, e una eventuale aggiunta, non superiore al 15%, di vitigni non aromatici a bacca rossa (solitamente il Sangiovese).

Aromi e note di degustazione

Il vino si presenta con un colore rosso rubino molto intenso, con sfumature tendenti al viola; se invecchiato, le sfumature tendono invece all'arancio.
Il profumo evoca l'amarena, e altri frutti rossi; il gusto rammenta tabacco, cioccolato, e toni maturi.

Abbinamenti consigliati

Essendo un vino corposo, e ottimo se invecchiato, il Montepulciano d'Abruzzo si abbina in modo eccellente piatti impegnativi di carne, come bolliti e brasati, pollame, formaggi stagionati; perfetto in abbinamenti con arrosti di carne e con il piatto tipico di Agnello cace e ove.