botti di vino
vino botti

Moscato Rosa

Il moscato Rosa è prodotto maggiormente nell’area Nord Est d’Italia e in particolare nelle zone alpine del Trentino Alto Adige, e, in via sperimentale, anche da alcune cantine Siciliane. Il suo nome deriva non dal suo colore come si potrebbe credere, le bacche sono di un colore nero-bluastro, ma dal profumo di rosa che è l’aroma preponderante di questo vino. La quantità prodotta di questo vino è limitata poiché è una coltivazione molto delicata perché questa varietà d’uva è soggetta a problemi sia in fioritura sia in maturazione. Dopo il periodo di appassimento naturale sulla pianta, quest’uva è raccolta a mano ed è sottoposta, con l’aggiunta di lieviti selezionati, a vinificazione tradizionale per 6-8 giorni alla temperatura di 22-24 C. Il processo di fermentazione viene interrotto a freddo per mantenere lo zucchero residuo che si desidera. Il fiore del vino ottenuto senza la spremitura delle vinacce, è poi lasciato a maturare a bassa temperatura.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

Questo vino presenta un colore rosso rubino brillante con leggeri riflessi granati. Il suo profumo è delicato, piacevolmente aromatico e deciso con marcati sentori di rosa e speziati. Il suo gusto in bocca è sottile, elegante con tannini appena delineati che accarezzano il palato, con un finale dolce senza essere troppo pungente, vellutato e molto elegante.

Abbinamenti Moscato Rosa cibo

Si può capire perché il Moscato Rosa è considerato un vino "nobile" anche dagli abbinamenti che sono i più adatti al suo gusto e aroma. Oltre che ai tipici prodotti dolci dell’area dove questo vino è prodotto, come Krapfen e strudel, il Moscato Rosa è il perfetto vino da abbinare alla pasticceria secca e a dolci ai frutti rossi e, in generale, con tutte le ricette che includono l'uso del cioccolato fondente, come il tortino a cioccolato fondente oppure i baci di dama o mousse al cioccolato.