botti di vino
vino botti

Moscato di Scanzo

Il Moscato di Scanzo è un vino particolarmente pregiato prodotto solo nella zona del comune di Scanzorosciate, in provincia di Bergamo.
Coltivato su un terreno caratterizzato da formazioni calcaree, il vino Moscato di Scanzo viene prodotto da viti autoctone a bacca rossa, le quali vengono coltivate nel bergamasco da diversi secoli.
Oltre al terreno, un aspetto molto importante che contribuisce a determinare alcune caratteristiche del vino è il clima fresco accompagnato da escursioni termiche; ciò consente una maturazione lenta delle uve che si arricchiscono notevolmente dal punto di vista aromatico.
Grazie alle sue caratteristiche ineguagliabili, il Moscato di Scanzo è vero e proprio gioiello dell'enologia italiana, salvaguardato e promosso come una vera e propria eccellenza.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

Il vino Moscato di Scanzo viene ottenuto da una lunga lavorazione. Le uve, infatti, prima della vinificazione, vengono lasciate appassire per circa 3 settimane.
Si tratta di un vino corposo, caratterizzato da note floreali e vellutate, ideale come dessert.

-Aspetto: rosso rubino dotato di riflessi granati.
-Profumo: intenso, penetrante.
-Gusto: delicato, con un piacevole retrogusto alla mandorla.

Abbinamenti Moscato di Scanzo cibo

Caratterizzato da un sapore forte e deciso, il Moscato di Scanzo si abbina particolarmente bene con i formaggi eborniati, come il Taleggio DOP, il Gorgonzola dolce, la Formagella di Scalve, il Branzi, i Caprini bergamaschi e lo Strachitunt.
Ottimo in abbinamento anche con dolci secchi o a pasta lievitata, come il pandoro ed il panettone, specialmente se farciti con cioccolato o zabaione.
Rientrando nella classe dei passiti, questo vino può essere degustato anche da solo a fine pasto.