botti di vino
vino botti

Sagrantino di Montefalco

Il Sagrantino di Montefalco DOCG è forse il vino di produzione Umbra più conosciuto in tutto il mondo, prodotto sia in versione secca che in versione passita.
Le origini di questo vino sono avvolte nel mistero. Non si hanno suoi accenni negli scritti storici prima del 1500; una delle poche notizie conosciute sul suo conto è che è nato come vino da festa, da servire in tavola insieme ad agnello e dolce pasquale: ecco perché l'assonanza del Sagrantino con la parola 'sacro', vista il suo iniziale utilizzo durante una festa religiosa.

Caratteristiche e note di degustazione

Il Sagrantino di Montefalco è sicuramente un vino attraente: il colore rosso rubino assume sfumature granate con l'invecchiamento, conferendogli un aspetto seducente e deciso.
Al naso offre il suo profumo di frutti di bosco, ciliegia sotto spirito e fiori, mentre rimane costante una nota odorosa di anice stellato, un tocco di carattere che lo contraddistingue da molti altri vini rossi.
Al palato il Sagrantino di Montefalco si rivela un vino molto alcolico e corposo, dal gusto caldo e pieno, accompagnato da una grande persistenza. Non è un caso che sia conosciuto tra gli intenditori per i suoi tannini poderosi: berlo asciuga il palato, conferendo una sensazione astringente.

Abbinamenti Sagrantino cibo

Questo vino dai sapori corposi e decisi è perfetto per abbinarsi a piatti che abbiano altrettanto carattere: carni rosse abbinate a salse dai gusti decisi, formaggi stagionati e ancora primi piatti rustici.
Nella versione passita risulta un vino molto valido da abbinare al momento dei dolci: è perfetto in abbinamento con dolci dalla consistenza secca, cioccolata fondente e frutta secca di ogni genere.
Vi è da ricordare però che il Sagrantino di Montefalco è un vino ideato per accompagnare le celebrazioni pasquali , ideale quindi in abbinamento all'agnello e alla torta pasquale umbra, per accompagnare la celebrazione della festività.