botti di vino
vino botti

Sauvignon

Il Sauvignon è un vitigno a bacca bianca originario della zona francese di Bordeaux dove viene utilizzato per la produzione di vini bianchi secchi e, vinificato con le varietà Sémillon e Muscadelle, dà origine ai vini della pregiata AOC Sauternes.
Autoctono del sud ovest francese, prese il nome di Sauvignon da "sauvage", cioè selvaggio.
La sua grande capacità di adattamento ha fatto sì che la sua coltivazione si estendesse dalla Francia in tutto mondo, principalmente in Sudafrica, California, Sud America, Australia, Nuova Zelanda e anche in Italia.
Con le sue uve si producono vini bianchi molto freschi non destinati all'invecchiamento.

Le qualità organolettiche e aromatiche delle uve Sauvignon variano molto a seconda del tipo di suolo, del metodo di vinificazione e del clima del paese.
Si può dire che il terreno perfetto per il Sauvignon è quello siliceo e il clima ideale è quello fresco. E' per questo che il territorio in cui si esprime al meglio è quello della Valle della Loira.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

Per mantenere freschezza e aromaticità, di solito il Sauvignon Blanc viene vinificato in acciaio e si distingue per il suo colore giallo-verde e per le note erbacee, vegetali e fruttate. Si possono distinguere note di ortica, timo, salvia, cumino, foglia di pomodoro ed erba falciata, ananas, litchi, granny smith, pera, limone e banana, ginestra, sambuco, mughetto e biancospino.
Nelle aree più calde, come in Sud America, Australia e California, invece, i produttori preferiscono vinificare il Sauvignon in legno, ottenendo vini più aromatici e dalla vita più lunga. Il Sauvignon Blanc prodotto in questo modo ha solitamente colore più intenso, tendente al giallo paglierino, con note erbacee molto attenuate a favore di più intense note fruttate, floreali e speziate.
In Italia, il vitigno Sauvignon è diffuso prevalentemente in Friuli, in Alto Adige e in Sicilia, e viene vinificato in acciaio.

Abbinamento Sauvignon cibo

Grazie alle sue note erbacee predominanti, il Sauvignon Blanc è il vino perfetto da abbinare alla cucina vegetariana: verdure, agrumi, pasta al pesto sono solo alcuni dei piatti che questo vino sa accompagnare egregiamente. Ma, grazie al ridotto tenore alcolico, è ottimo anche da abbinare alla cucina etnica speziata, come quella messicana o indiana o ai piatti piccanti a base di pesce.
Ottimo anche come antipasto con i formaggi non troppo stagionati.